Home Peak Performance Le 5 Tipologie di Tempo: Come Prendere un Controllo Consapevole dei tuoi...

Le 5 Tipologie di Tempo: Come Prendere un Controllo Consapevole dei tuoi 1440 Minuti Quotidiani

0 163

Non ho tempo…o non ho tempo per determinate attività?

Come faccio a non avere mai tempo? Se stai leggendo queste righe ti sarà sicuramente capitato di farti questa domanda.

Negli ultimi anni sono fioccati i libri, APP, con un unico obiettivo: ottimizzare i tempi, risparmiare tempo, sì insomma rispondere proprio a quella domanda con cui abbiamo iniziato.

Ma…aspetta: è veramente quella la domanda giusta? O forse quando ci diciamo “non ho tempo” stiamo forse chiedendoci qualcosa di più sottile, ovvero “perchè non ho tempo per fare determinate attività”?

1440 minuti ogni 24 ore

Ogni mezzanotte, allo scoccare dell’ora, ci viene fornita in automatico una risorsa quotidiana: è una valuta, né fisica né digitale, che si resetta alla mezzanotte successiva e ha un’unità precisa: 1440.

1440 sono i minuti che compongono 24 ore.

E qui veniamo alla seconda domanda: dato che stiamo cercando di capire perchè non ho tempo per fare determinate attività” forse dovremmo prima chiederci: “come occupo quotidianamente i 1440 minuti del mio tempo?”.

Come riempio quei 1440 slot che mi vengono forniti alla mezzanotte di ogni giorno?

Attenzione: la risposta non dovrebbe essere un generico “qualche ora qui, qualche lì…” perché come il diavolo si nasconde nei dettagli, anche il tempo ulteriore lo fa, come vedremo.

Tempo in più? Ma se i minuti sono 1440 e stop? Vero, non ci sono deroghe. Ma possiamo riappropriarci di quei 1440 minuti. 

Ma come, il tempo è mio, lo gestisco a piacere! Really?

Il motore automatico del tuo tempo

Ogni giorno prendiamo molte decisioni. Sapresti quantificarle? Magari ora stai pensando ad un numero. Peccato che quella cifra non è neanche lontanamente vicina al numero reale.

Sai perché? Perché la stragrande maggioranza di quelle decisioni è inconscia, automatica.

Sì, noi essere pensanti e dotati di libero arbitrio siamo in realtà macchine col pilota automatico. E per fortuna!

Ogni giorno prendiamo almeno 35.000 decisioni.

Non solo: il 99,74% di queste decisioni è inconscia, e per fortuna dicevamo un momento fa: te lo immagini il cervello che in ogni momento deve decidere ogni piccola azione?

Entreremmo in uno stato di sovraccarico mentale permanente. 

Ecco allora che interviene l’inconscio, che sulla base delle nostre abitudini, vostre paure, i vostri desideri, valori e obiettivi, effettua automaticamente alcune scelte.

Automaticamente, senza rendersene conto, in modo inconsapevole.

Sei consapevole di cosa riempie i tuoi 1440 minuti quotidiani?

Se è così, Houston, abbiamo un problema! La macchina va da sola! 

C’è una buona notizia però: possiamo tornare a manovrarla. Come?

Iniziando a capire in che direzione va: sì, perché, quando la barca va, lasciala andare, ma il nostro tempo…anche no!

Il tempo scorre senza sosta e c’è sempre qualcosa che lo riempie: il problema è che se non ne siamo consapevoli magari ci sarà qualcos’altro che lo riempie al posto nostro? Ad esempio? I famigerati social!

E’ un caso, ancora una volta, che siano fioccati libri e APP sulla limitazione del tempo sui social e sia nato anche un termine, Digital Detox?

C’è sempre qualcosa che finisce per riempire il nostro tempo, che lo vogliamo o no: l’unico modo per decidere come lo posso riempire, di diventare padroni del nostro tempo senza farsi governare dal pilota automatico è aumentare la consapevolezza, per vivere ogni momento della nostra giornata in piena consapevolezza e decidere come riempirlo.

Come? Iniziando a cercare di capire come riempiamo ora i 1440 minuti. Saperlo non aumenterà i minuti, ma almeno ti fornirà la scelta consapevole di come colmarli.

5 Tipologie di tempo

Avere più tempo? Decidere consapevolmente cosa farne? Il primo passo è capire come viene colmato ora: avere una visione complessiva del tempo a tua disposizione ti consente di decidere cosa farne.

Ti propongo questa classificazione in 5 tipologie che ho trovato nel “Il tuo tempo è infinito” di Fabien Olicard: partiamo dalla prima.

Il tempo del lavoro

Il tempo del lavoro è quello che finalizzi ad un compenso, diretto o indiretto.

Il tempo personale

Il tempo personale è quello dedicato ad attività relativamente produttive e utili, ma non obbligatorie. Può essere  qualsiasi altra cosa di tuo gusto, una vacanza,  giocare alla Playstation, guardare un film o stare al telefono con gli amici. Basta che l’attività in questione non sia percepita come un obbligo e che sia scelta consapevolmente.

Il tempo per sé stessi

Rientra nel tempo per sé stessi  tutto ciò che fa bene alla mente, al corpo e all’anima. Un esempio? Secondo Olicard “apprendere e acquisire nuove competenze senza un obiettivo specifico, come leggere un libro, suonare uno strumento, imparare una lingua, ma anche praticare yoga o uno sport tipo il cardiofitness, andare in palestra ecc. O ancora attività legate all’introspezione e alla spiritualità”. Tutto ciò che migliora lo stato fisico, mentale o spirituale va classificata come tempo per se stessi.

Il tempo obbligatorio

E’ il tempo che occupi per gli spostamenti, le faccende domestiche, l’amministrazione: tutto ciò che sei costretto a fare e ti risulta in qualche modo sgradevole. In questa categoria Fabien fa rientrare anche i bisogno fisiologici come dormire, mangiare e curare l’igiene personale.

Il non tempo o tempo perso

È il tempo che non rientra in nessuna delle precedenti categorie.

Sono tutte le azioni che fai senza esserne pienamente consapevole e la cui durata supera spesso quella che avevi pianificato o pensi di averci occupato e che non t procurano alcun particolare piacere o dispiacere.

Un esempio: ancora una volta la famigerata timeline di Facebook, aperta non consapevolmente, per piacere, ma in un momento di noia, e in cui pensiamo di passare 15 minuti a poi…sono 45!

Come prendere il controllo del tuo tempo

Ora che hai uno schema per classificare il tuo tempo che si fa? Ti lascio con un consiglio e alcune domande.

  1. Inizia ad elencate tutte le attività, quantificate e raggruppale. Avrai una visione chiara, obiettiva e indiscutibile di come utilizzate il vostro tempo in modo consapevole.
  2. Come sono ripartiti i 1440 minuti di ogni giornata nelle 5 categorie? Il tempo perso quanto assorbe di tempo che potresti occupare altrove, ad esempio nel tempo per te stesso o nel tempo del lavoro?
  3. Come puoi ottimizzare il tempo obbligatorio?

Ah, la lettura di questo articolo e l’esercizio in cosa rientra? Dato che è qualcosa che hai deciso di fare per migliorare la tua vita, il tempo che gli hai dedicato rientra nella categoria del tempo per se stessi.

Cosa Aspetti a Tirare Fuori il Meglio di Te Stesso?

Allora iscriviti alla newsletter di Massimamente per ricevere gratuitamente sulla tua mail le migliori guide e tutorial di crescita personale!

Grazie del tuo supporto. Sei iscritto alla newsletter di Massimamente: riceverai gratuitamente sulla tua mail le migliori guide e tutorial di crescita personale! Intanto perchè non clicchi Mi Piace sulla Pagina Facebook di Massimamente?

NO COMMENTS

Dì la tua